Nov 15, 2016 Apple 0 commenti

Apple starebbe testando occhiali Smart da collegare ad iPhone

Secondo quanto riportato da Bloomberg, nel tentativo di espandere il numero di dispositivi indossabili, Apple starebbe lavorando su una linea di occhiali smart in grado di connettersi ad iPhone in modalità wireless, come Apple Watch, per fornire immagini e altre informazioni all’utente.

Apple ha contattato potenziali fornitori per realizzare il progetto di occhiali smart, ordinando piccole quantità di display adatti ad essere posizionati sul naso, suggerendo che l’idea è in fase avanzata di prototipazione.

Se tutto dovesse andare a buon fine, gli occhiali smart potrebbero essere lanciati nel 2018.

Questa tipologia di dispositivo indossabile è molto simile ai Google Glass, introdotti nel 2013 per offrire realtà aumentata e, grazie ai comandi vocali, fornire informazioni su meteo, effettuare chiamate e scattare fotografie. Il prodotto Apple dovrebbe essere simile in termini di funzionalità.

Gli occhiali Apple potrebbero rappresentare il primo prodotto hardware di Cupertino destinato direttamente alla realtà aumentata, una tendenza confermata dalle acquisizione di PrimeSense e start-up quali Metaio e Flyby.

Gli occhiali smart di Google furono molto criticati al momento della presentazione per i problemi riguardanti la privacy e non hanno mai sfondato nel mercato, tanto che l’azienda ha smesso di svilupparli a gennaio dello scorso anno.

Non è chiaro come Apple possa superare i problemi che hanno frenato i Google Glass né se il progetto sarà portato avanti ma Cook ha espresso profondo interesse nel campo della realtà aumentata nel corso degli ultimi mesi.

Alcuni rumors hanno indicato che l’azienda di Cupertino stesse esplorando una serie di progetti tra realtà virtuale e aumentata tra cui auricolari VR. Apple ha dedicato una squadra alla ricerca per la realtà aumentata e la realtà virtuale per trovare il modo migliore per incorporare questa tecnologia con i futuri prodotti.

Cook, recentemente, ha dichiarato che – a suo modo di vedere – la realtà aumentata potrebbe risultare più utile ed interessante che la realtà virtuale.